Venezia inabissata 1

by

Un lavoro senza dubbio da conoscere perché declinato sul crinale sottile tra i luoghi comuni e le utopie della città. Il “fantasaggio” di Nicoletta Salomon (“Venezia inabissata”, ed. Mimesis) divaga con discontinuità soltanto apparente tra i territori dell’autobiografia e del mito, della letteratura e della storia (presente passata futura), della psiche e dell’attualità.
Il saggio si apre significativamente sul nesso tra pòlis e poìesis: la città occidentale (polis) rimuove la propria artificialità (poiesis) – esclude l’“arte” dalla “politica”, intese nel loro senso più originario. E’ questo del resto anche l’atto fondativo della Repubblica platonica, gesto apparentemente paradossale da parte del filosofo idealista per eccellenza: la cacciata dei poeti dall’alveo cittadino.
Ma la poiesis ovvero l’atto creativo con cui la città è costituita ha anche un rapporto privilegiato con l’elemento terra su cui l’uomo imprime la sua orma. Ora, la domanda è: che ne è di una polis che vuole nascere sul mare, l’elemento che non si fa incidere dall’uomo?
“Città e mare […] fanno ossimoro: la città non si edifica sul mare perché non lo può coniare: il mare non trattiene forme”. La chiave anticipata è che le città possono dirsi “signore del mare” solo attraverso un atto immaginativo. La talassocrazia, il dominio sul mare, è in senso stretto una semplice utopia. Ma se scrivere storia, historiare, è etimologicamente l’arte del rendere visibile l’invisibile (il passato), così come il theorein e l’idein sono a loro volta arti del rendere visibile, è forse solo attraverso un atto immaginativo che questa dimensione utopica può essere colta e ricollocata nel cuore del logos tiranno dell’Impero contemporaneo come suo emblema alla rovescia. “Venezia inabissata” è dunqua anche un saggio sull’essere Venezia il sintomo della malattia dell’Europa ” che si nega la felicità dello sguardo ampio e del poliade policentrismo irradiante, per rincorrere un’immagine (a)politica di informe metropoli frattale, che non le appartiene, la mimetizza, la deindividua”. Per dirla con le parole di Calvino “è in questo quadro che va visto il futuro di Venezia[…]. La forza con cui Venezia agisce sulla immaginazione è quella d’un archetipo vivente che si affaccia sull’utopia” (Italo Calvino, “Venezia, Archetipo e Utopia della città acquatica”).

2 Risposte to “Venezia inabissata 1”

  1. piesal Says:

    Ciao a tutti. Ho iniziato un nuovo blog riguardante la questione adriatico-ionica. Spero sia di vostro interesse.

  2. lorenzopezzato Says:

    Sarebbe curioso riuscire a trovare quale sia l’equivalenza capace di trasformare la dinamicità irreversibile del mare nella staticità per ora senza uscita di Venezia.
    Continuamente lottano le forze disgregatrici delle maree contro quelle conservatrici degli uomini, e l’utopico dominio si realizza nel concreto restauro di quel poco che si è riusciti a strappare alle acque.
    Venezia è sorta dalla necessità di rifugirasi in luogo sicuro, non dall’alta astrazione intellettuale o da filosofiche percezione del rapporto con il mare, ma certo nell’immaginario del senno-del-poi la città rappresenta sicuramente “un archetipo vivente che si affaccia sull’utopia”.
    Ma oggi l’urgenza è quella rendere vivente il tessuto socioculturale cittadino, in necrosi talmente preoccupante da mettere in pericolo l’esistenza stessa della venezianità, oltre che quella strutturale degli edifici e dell’insieme urbano.
    In questa smorta contemporaneità lagunare, nemmeno si riesce più a rendere visibile l’invisibile, semplicemente perchè l’invisibile si è desustanziato in inesistente.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: